/* 539341-1534499840 */

Recensione Sharkoon SGC1 RGB

Recensione Sharkoon SGC1 RGB

Sharkoon presenta due nuovi case RGB, il TG4 e lo Skiller l'SGC1

Sharkoon presenta due nuovi case RGB, il TG4 e lo Skiller l’SGC1 il prezzo consigliato per entrambi è di 60 euro, entrambi presentano il medesimo controller addressable del fratello maggiore Pure Steel RGB.

Il case quando vi arriverà a casa si presenta nella classica scatola bianca con sopra le caratteristiche a cui sharkoon ci ha abituati nei vecchi modelli, anche l’imballaggio è messo bene in modo da prevenire rotture del vetro temperato

Una volta aperto il case si presenta bene, i materiali sono di buono fattura, la struttura interna si vede ad occhio che è solida e toccandola con mano questa sensazione non può che essere confermata infatti il case pesa 6,64 chilogrammi. Lo spazio all’interno è ottimo, ospita schede madri
Mini-ITX, Micro-ATX, ATX e dissipatori fino a 15,3 cm, tra i VRM e il top ci sono circa 6 cm di spazio il che vuol dire che si può comodamente montare un radiatore fino a 360 mm con ventole senza sbattere contro i dissipatori dei VRM. Il vetro temperato si presenta di un leggero color fumè, ed è da 0,7 mm di spessore, all’interno oltre alla manualistica e viti varie, sono presenti due ventole rgb da 120 mm, una sul posteriore e una sull’anteriore. Però la vera chicca del case sta nel controller addressable rgb, alimentato attraverso una porta sata si collega alla scheda madre (compatibile con aura sync, rgb fusion e mystic light), supporta fino a 4 ventole/strisce a led rgb, di base ha 7 colori pre impostati e 7 effetti.

Lo spazio per il cable management è buono ed aiutato sicuramente anche dalla bombatura nel pannello posteriore, la dotazione di filtri antipolvere è completa ma attenzione che il il filtro sul top tende a spostarsi facilmente, quello per l’alimentatore è di buona fattura ma scomodo da togliere e riposizionare, mentre quello sull’anteriore si incastra bene ma anche quello viene via facilmente

Ottimo che ci sia il copri alimentatore, ottimo per nascondere i cavi dell’alimentatore e di fianco ci sono due slot per HDD/SSD rimovibili per ottenere altro spazio, per gli ssd ci sono due slot nel retro del case inoltre è presente lo slot per le unità ottiche in cui si possono montare hdd/ssd, che in caso non serva o non piaccia esteticamente si può comodamente smontare con le apposite viti

Tirando le somme lo Sharkoon Skiller SGC1 RGB, nella sua fascia è un ottimo case e poi il prezzo a cui vieni proposto lo rende ancora più interessante, per circa 60 euro si può portare a casa un ottimo prodotto che sicuramente non deluderà le proprie aspettative e con le ventole rgb da quel tocco in più esteticamente parlando alla build, ma strizza anche l’occhio al mondo del watercooling con la possibilità di montare radiatori con ventole sia sul top che sul frontale.

COMMENTS

DISQUS: 0