/* 539341-1534499840 */

Samsung Galaxy A9: uno smartphone con ben 4 fotocamere

Samsung Galaxy A9: uno smartphone con ben 4 fotocamere

In questi giorni si è tenuto un importantissimo evento Samsung internazionale in Italia, più precisamente a Milano, durante il quale è stato presentato il nuovo top di gamma della fascia medio-alta di Samsung, ovvero il Galaxy A9 (2018).

Fino ad ora il divario tra gli smartphone di fascia alta e gli altri è stato sostanziale, non tanto dal punto di vista hardware, poiché ormai l’esperienza quotidiana è ottima anche con prodotti abbastanza economici, ma più per quanto riguarda il marketing, fattore che ha spinto la stragrande maggioranza dell’utenza a preferire prodotti top di gamma ad altri dispositivi che avrebbero comunque soddisfatto le loro esigenze.samsung galaxy a9 samsung 4 fotocamere

Ora ci troviamo difronte ad un device attorno al quale sono circolati svariati rumors e si è creata un’atmosfera di attesa elettrizzante che è sfociata in un evento dedicato davvero ben riuscito e guardando il Galaxy A9 capiamo facilmente il perché di questa grande spinta da parte della casa produttrice.

Innanzitutto, è il primo smartphone ad essere equipaggiato con ben quattro fotocamere posteriori: la prima con un sensore da 24 Mpx, con apertura f/1.7, la seconda è una lente ultra-wideangle da 8 Mpx per scatti grandangolari da 120°, la terza è ha un sensore da 10 Mpx con apertura f/2.4 per lo zoom ottico x2 e la quarta è una lente con sensore da 5 Mpx adibita al riconoscimento delle scene per poi applicare l’effetto sfocatura in modo ottimale nelle foto con effetto bokeh. Rimanendo in ambito di fotocamere, anteriormente sfoggia una fotocamera con sensore da 24 Mpx con apertura f/2.0.samsung galaxy a9 samsung 4 fotocamere

I quattro sensori potrebbero sembrare troppi, ma sono stati disposti in maniera sapiente, andando a sposarsi benissimo col design del dispositivo senza appesantirne le siluette, che rimane equilibrata ed elegante.

La scocca è un sobrio corpo di alluminio che dà l’impressione di toccare un oggetto di valore, dal touch&feel premium. Sul posteriore, oltre alle quattro fotocamere disposte in verticale sull’angolo alto di sinistra, troviamo il sensore per le impronte digitali, posizionato superiormente rispetto al centro del dorso. Questa scelta sembra un passo indietro rispetto al sensore laterale del Galaxy A7, ma tale scelta pare essere stata dettata da rigidi standard in termini di sicurezza.

Osservando i bordi troviamo sulla destra il pulsante di accensione ed il bilanciere del volume, sulla sinistra c’è il tasto dedicato a Bixby, mentre inferiormente troviamo il connettore type-c centrale, l’altoparlante alla sua destra ed il jack audio 3.5” alla sinistra ed infine, sul bordo superiore c’è l’alloggio per la microSD, fino a 512Gb, e per la SIM. (solo una nella versione italiana).

 

samsung galaxy a9 samsung 4 fotocamere

 

Girando il dispositivo ci troviamo difronte ad un ottimo pannello fHD+ (1080*2220px) SuperAmoled da 6.3″ con i bordi stondati, dall’elevato frame/display ratio e senza la “tacca” che ultimamente ha contraddistinto molti smartphone. Ovviamente è presente la capsula auricolare, incastonata nella banda superiore, alla cui destra troviamo la fotocamera anteriore. Il margine inferiore, invece, è completamente pulito e ridotto ai minimi termini.

Questo pannello è racchiuso in un corpo di 162,5 x 77 x 7,8 mm per 183 grammi, dimensioni abbastanza importanti, ma non troppo se rapportate alla dimensione del display.

Altri numeri interessanti sono quelli del processore: il Galaxy A9 è equipaggiato con il potente ed efficiente Qualcomm Snapdragon 660, accompagnato da ben 6 Gb di RAM ed affiancato da 128Gb di memoria integrata (espandibile). Il processore è ben noto per i suoi bassi consumi e ci auspichiamo che con la batteria da 3800mAH, possa dare lunga autonomia al nuovo arrivato in casa Samsung.

Adesso che abbiamo un’idea d’insieme del dispositivo possiamo affermare che è un prodotto davvero appetibile, dal design molto curato, che per nulla si discosta da quello del Galaxy S e Note, e dal comparto hardware davvero notevole. Aggiungendo la peculiarità del sistema-fotocamere, questo device potrebbe essere un game changer della fascia media. Ovviamente ci sono dei compromessi e delle rinunce, ma questo è giustificabile con la differenza di prezzo con i dispositivi di segmento superiore, infatti, il Galaxy A9 avrà un prezzo di lancio di 629€, quasi la metà dei concorrenti di fascia superiore.

Il lancio è previsto per novembre e sarà disponibile nelle colorazioni Caviar Black, Lemonade Blue e Bubblegum Pink. Purtroppo, sarà commercializzato con sistema operativo Android Oreo 8.1, declinato nella Samsung Experience 9, ma sicuramente riceverà l’aggiornamento ad Android Pie 9.

COMMENTS

DISQUS: 0