Memorie Ram DDR5 in fase di sviluppo

Memorie Ram DDR5 in fase di sviluppo

Finalmente qualcosa si muove grazie a Cadence e Micron

Tra tutte le componenti del computer le RAM sono tra quelli più longevi e che si sostituiscono meno frequentemente, questo perché hanno un processo di ingegnerizzazione e sviluppo molto lungo.

Se facciamo qualche passo indietro, ma non troppo, possiamo ricordare che le prime memorie RAM DDR iniziarono ad essere elaborate dal 1996 e completate nel 2000, ottenendo lo Standard JEDEC JESD79.

Questo ci fa pensare che dal 2000 ad oggi abbiamo avuto solo 4 evoluzioni delle memorie volatili, un andamento non proprio rapido se confrontato con altri prodotti come schede video, processori o schede madri.

ram ddr5 in sviluppo ram ddr5 2018 ddr5 2018 ddr5 2018

Dalla commercializzazione delle ultime memorie DDR4 sono trascorsi ben sei anni e ci si avvicina al compimento di un ulteriore passo in avanti con le memorie DDR5.

I primi test sono stati effettuati da Cadence e Micron. Cadence è uno dei produttori leader di soluzioni per la progettazione di sistemi, software e servizi, mentre Micron non ha bisogno di presentazioni. Il primo ha fornito il Memory Controller (un circuito digitale che gestisce il flusso di dati) ed il PHY (livello fisico), mentre il secondo ha prodotto, con processo TSMC a 7nm, il prototipo del chip DRAM, che contiene gli altri due chip.

ram ddr5 in sviluppo ram ddr5 2018 ddr5 2018 ddr5 2018

Il risultato del test ha mostrato che il chip di prova è capace di trasferire ben 4400 megatranser al secondo, dimostrandosi il 37.5% più veloce delle memorie DDR4 migliori attualmente disponibili, ma già si vocifera che potranno arrivare anche con capacità di trasferimento di 6400 megatransfer.

Per gli usi domestici una tale velocità di trasferimento dati è sprecata, infatti, anche il passaggio dalle memorie DDR3 alle DDR4 non ha migliorato di molto l’esperienza degli utenti medi, ma ha portato più giovamenti ai dispositivi mobili per i minori consumi e ai sistemi server per la capacità.

Molto probabilmente anche il passaggio alle memorie DDR5 confermerà questo andamento, quindi gli sviluppatori si stanno concentrando più sulle problematiche inerenti al volume di memoria (n.b. alle dimensioni del DIE), che alle prestazioni velocistiche.

ram ddr5 in sviluppo ram ddr5 2018 ddr5 2018 ddr5 2018

Per varie leggi fisiche più il DIE è grande, più diventa lento e più diventa lento e meno riesce a stare dietro al processore, rendendo necessari volumi di memoria maggiori e quindi DIE più grandi. Un cane che si morde la coda.

Il primo scopo, quindi, è quello di migliorare l’impilamento verticale dei DIE e di semplificarne la realizzazione nel taglio da 16 GB.

In secondo luogo si cercherà di abbassare ancora i voltaggi, andando dallo 1.2v delle DDR4 allo 1.1v delle DDR5, può sembrare poco, ma ogni miglioramento è sempre un passo avanti.

Purtroppo JEDEC non ha ancora rilasciato nessuno standard per le memorie DDR5, quindi non è possibile parlare ufficialmente di DDR5, ma sappiamo che ci sarà da aspettare ancora un paio d’anni prima che questi standard raggiungano l’utenza mainstream.

Per ora sappiamo che probabilmente gli standard Jedec verranno rilasciati durante l’estate e da quel momento si lavorerà alle memorie destinate ai server.

ram ddr5 in sviluppo ram ddr5 2018 ddr5 2018 ddr5 2018

COMMENTS

DISQUS: 0
2,076Followers
22Subscribers