/* 539341-1534499840 */

Intel mostra i muscoli: Processore da 28 core in vista

Intel mostra i muscoli: Processore da 28 core in vista

La guerra dei core continua!

Le novità di questo Computex 2018 sono state davvero molte, ma tra gli annunci più importanti ed attesi ci sono quelli dei processori HEDT (High End Desktop). AMD ha rivelato ufficialmente la seconda generazione di Threadripper, basata sul processo produttivo Zen+ a 12nm e declinata in due mostruose versioni, la prima da 24 core/ 48 thread e la seconda da 32 core/ 64 threads.

Con l’ottimizzazione del processo produttivo si ha una maggiore efficienza energetica, quindi performances superiori al medesimo consumo elettrico dei Threadripper precedenti, ma un clock inferiore, che sarà di 3.0 Ghz di base e 3.4 Ghz in turbo. Da non sottovalutare la scelta di conservare lo stesso socket, il TR4, che li rende compatibili con il già noto chipset X399.

Sulla carta questi processori sono talmente potenti da rappresentare una seria minaccia per Intel nel segmento degli utenti enthusiast più esigenti e dei professionisti che non utilizzano workstation scalari e per questo, molto probabilmente, la casa di Santa Clara ha mostrato una demo di un nuovo ed ancora anonimo processore 28 core e 56 threads.

intel 28 core

Tale unità computazionale è una via di mezzo tra i processori basati su socket LGA 2066 (Core i9-7980XE 18 core/ 36 thread ) e quelli basati su LGA3647 (Xeon Phi 7290F 72 core/ 288 thread), ma essendo sviluppata sulla piattaforma Purley è una variante del socket LGA3647 e non della famiglia Skylake-X, dai quali differisce anche per il controllo hexa-channel delle memorie RAM, che invece è quad-channel per gli Skylake-X.

Purtroppo, da parte di Intel il cambio di piattaforma è obbligatorio poiché già abbiamo visto che la soluzione X299 è arrivata al limite con i processori da 18 core, per i quali sono state realizzate versioni speciali di schede madri per overcklock chiamate “XE”.

intel 28 core

La demo ha mostrato che tutti i core operavano alla frequenza di 5 Ghz (successivamente è stato ammesso da Intel che era una frequenza raggiunta in overclock e non in regolare turbo boost) ed una piattaforma creata ad hoc da Gigabyte e raffreddata da un impressionane sistema di raffreddamento a liquido.

Invece non ne è stato mostrato il nome, se non il nome della famiglia di queste CPU che dovrebbe essere Skylake XCC (Extreme Core Count), ma le caratteristiche evinte fino ad ora ci fanno dedurre che questo processore è più vicino ad uno Xeon Platinum, come lo 8180, con il moltiplicatore sbloccato che a qualsiasi altro processore i9 visto fin ora.

intel 28 core

Se pensiamo che tale processore ha un costo di circa 10000$ e che nelle altre fasce di mercato i prodotti AMD a parità di prezzo stanno raggiungendo traguardi brillanti (pensiamo al 1950x contro lo i9 7900x e al nuovo Threadripper II più performante dello i9 7980XE), il quesito sorge spontaneo: riuscirà Intel a proporre questo processore ad un prezzo accattivante?

 

 

COMMENTS

DISQUS: 1