Fortnite: 80000 Cheaters colpiti da Malware

Fortnite: 80000 Cheaters colpiti da Malware

Cheats che promettevano aimbot e V-buck gratis per Fortnite includevano anche software malevoli

Avete capito bene, 80000 giocatori che scaricavano e usavano hacks gratuiti di V-buck ed aimbot per Fortnite, sono stati infettati da Malware.

80k Fortnite 80k cheaters Fortnite malware Fortnite 80000 Cheaters Malware

Alcuni di voi potrebbero gioire di ciò pensando “se la sono andati a cercare, peggio per loro” e come darvi torto, i cheats sono la piaga dei titoli online ormai da parecchi anni rovinando l’esperienza di gioco altrui.

Ad accorgersi di questi pericolosi hacks è stato il CEO del servizio streaming Rainway Andrew Sampson, che ha condiviso tramite un post come ha scoperto il tutto.

La mattina del 26 giugno, abbiamo cominciato a ricevere valanghe di errori dai nostri tracker, è diventato subito chiaro che questi errori non erano colpa nostra ma di qualcosa che qualcuno stava cercando di fare. Abbiamo trovato riscontri in un hack che permetteva di generare V-buck e aimbot.”

80k Fortnite 80k cheaters Fortnite malware Fortnite 80000 Cheaters Malware

Tali cheats di Fortnite installati,  in realtà erano dei malware progettati per installare dei certificati root sul computer infetto, consentendo così ai cybercriminali di dirottare il traffico HTTPS tramite attacco MITM(Man-In-The-Middle), tra le problematiche che hanno afflitto i cheaters non ci sono soltanto adware pubblicitari invasivi e malware leggeri, ma addirittura software in grado di rubare i propri dati personali, credenziali di login, numeri di carte di credito e via dicendo.

Noi di The Lead vi invitiamo a non cadere mai nei tranelli di chi promuove strumenti di hacking o trucchi per Fortnite o di qualsiasi altro gioco,  in ogni caso ci rimetterete qualcosa, giocate in modo pulito e solo all’insegna del divertimento.

COMMENTS

DISQUS: 0
2,083Followers
22Subscribers